domenica 22 agosto 2010

SALTO QUANTICO 3


“SALTO QUANTICO”
fine di un ciclo, inizio di una nuova
ERA?
PARTE TERZA
“Conclusioni”

 
Siamo arrivati quindi al dunque, dove due interpretazioni diverse, il  Cambio ed il Salto,  si incontrano e ci suggeriscono , “lo stesso concetto”. Anche se in forme e smussature diverse, il senso delle due interpretazioni ci confermano che stiamo andando verso un cambiamento , dove la nostra generazione, una generazione Animica,( la stessa esistente all' epoca di Cristo) dovrà, a breve , affrontare un cambiamento di Coscienza. Cosa ci dobbiamo aspettare?  La fine del Mondo? O la fine di un modo di Pensare? AMBEDUE. La nostra realtà, il nostro Mondo, è generato, quindi “ costruito” dal nostro modo di pensare. Questo ci dice che il Mondo è la “ conseguenza “ del nostro modo di pensare. Quindi se cambia il modo di pensare cambia il Mondo. Vi sarete accorti oramai, che il nostro modo di pensare,sta andando a pezzi, la nostra società basata su schemi, attaccamenti e preconcetti, non può più continuare in questo modo  e di conseguenza,andando a pezzi si porterà dietro  una  parte del nostro mondo. Non ci sarà la distruzione totale del pianeta, ma una parte di esso è plausibile che lo possa essere, come del resto il cambiamento totale. Il processo di cambiamento che è in atto nel nostro Sistema Solare e oltre, è oramai evidente, ci rendiamo sempre più conto dei disastri ambientali, cataclismi, attività vulcaniche in continuo espandersi di frequenza, e sopratutto ci rendiamo conto di vivere una vita frenetica, dove dobbiamo fare mille cose senza riuscirne neanche a farne una piccola parte,dove la frenesia si trasforma in stress,ci stanca ci schiaccia. Sembra quasi che il tempo e la sua percezione  stia cambiando. Esso non basta più, come dire che per sbrigare tutte le faccende ci vorrebbero giornate composta da ben oltre 24 ore. Il tempo sta accellerando, e lo continuerà a fare, dobbiamo quindi uscire da questo Spazio/Tempo, oppure a causa di questa accellerazione saremo letteralmente  schiacciati. Potremo correre dietro al tempo, ma fino a quando potremo resistere? I Maya, considerati maestri del tempo, avevano quindi capito che ad un certo punto dovesse cambiare qualcosa nel tempo. Quindi  rischiamo di essere schiacciati a livello di Coscienza da questa continua accellerazione vibrazionale. Uscire dallo Spazio/Tempo vuol dire entrare in uno stato di Coscienza a “ cuore aperto” dove posso fare tutto in ogni momento, diminuendo quello che ho da fare, cominciando a selezionare e diventare Essenziali. Ogni mia azione diventa essenziale, la presenza per esempio è essenziale per uscire dal tempo. Dobbiamo compiere tutte le azioni nel QUI e ORA, e ad un certo punto si verrà sbalzati fuori dal Tempo. Il Tempo è un'illusione ma un conto è capirlo nella mente, un conto è viverlo. Quindi per vivere fuori dal tempo, devo vivere all' istante. Quindi l'obbiettivo è : essere nel  Tempo, ma non essere del Tempo. Alla fine del ciclo, quindi, aumenterà la vibrazione della terra, diminuirà il magnetismo e aumenterà il calore. I nostri corpi sottili, sono circondati da forme-pensiero, quelle che generiamo noi, quelle piene delle nostre convinzioni e schemi. Ciò che io credo di essere, è fisicamente intorno a me. Aumentando le vibrazioni e diminuendo il magnetismo ( che aiuta a tenere “ incollate” le forme pensiero ai nostri corpi sottili) cosa succederà alle nostre convinzioni interiori, ai nostri attaccamenti ? Aumenteranno la velocità di vibrazione, si indebolirà la “colla”  che lo tiene appiccicato a noi, e vibrando sempre più forte, si staccheranno da noi. A questo punto, IO comincio a non essere   più sicuro di quello che ero il giorno prima. Tutto comincia a muoversi e si allontana sempre di più, da me. Quindi tutti i miei schemi, le mie convinzioni sulla gestione della coppia, sull' importanza del denaro o del  lavoro, per esempio, saranno tremendamente in dubbio. Se non siamo pronti a questo evento, e ad un tratto ci vedremo  demolire il nostro IO,  ci sentiremo bruciare e soffriremo in modo atroce. La mia identità va a pezzi, quindi o sostituisco quello perso con qualcos'altro di costruttivo e divento qualcuno indipendentemente dalle mie idee, oppure arriverò a tal punto che non riuscirò più a distinguere la differenza tra vivere e morire, spingendomi a commettere errori irrimediabili. Già oggi, si sentono nei vari telegiornali, comportamenti estremi, tra coppie, colleghi, parenti o semplici conoscenti dove si commettono omicidi e atrocità senza nessun motivo apparente. Negli ultimi tempi, quante volte persone che vengono lasciate dal proprio partner, attaccate coi  propri schemi in modo esagerato a loro, si sentono impazzire e non riescono più a distinguere se farla vivere o morire? Conoscete la risposta, è all'ordine del giorno.  La crisi economica, le religioni e i dogmi da loro imposti, la scienza e la medicina e i loro dogmi, tutto è in dubbio, tutto comincia a cambiare. Quindi dobbiamo ritrovare dentro di noi DIO, capire,sentire,percepire questa forza che è in noi, che siamo noi. Dobbiamo abbandonare il peso del Giudizio, avere rispetto e accettare gli altri, condividendo un metodo di “Entropia costruttiva”. Bisogna affrettarsi cari amici miei, a capire questo cambio qualitativo di Coscienza, perché è la terra che cambia vibrazione, e noi saremo obbligati ad affrontare lo stesso la prova, PER FORZA. Se ognuno di noi  non porrà rimedio, sarà destinato ad andare in contro alla follia, saremo tutti messi alla prova, portati al massimo livello di tensione, arriveremo al massimo della sopportazione, e bisognerà riuscire a non andare a picco, perché sarà un periodo di FOLLIA. Siamo pronti ad essere qualcuno , senza essere qualcuno con un nome, le convinzioni e le  possessioni di coppia, le possessioni materiali del  denaro ecc..? Siamo pronti per questo? Perché questo sarà il Cambiamento di Coscienza. Nei prossimi anni questo sarà quello che succede,quindi o molliamo  tutto, lo lasciamo  andare, o bruciare e scendere nell'abisso sempre di più , aumentando la pazzia della gente. A questo punto, chi sa, riconosce il momento della LIBERAZIONE, e mentre gli altri soffriranno, loro si libereranno dei meccanismi dell' IO. Liberarsi per vivere sulla terra che stà cambiando, la nuova ERA. Il Vangelo dice che uno sarà preso, ed uno sarà lasciato, non perché c'è chi fa selezione, ma solo perché chi non sarà pronto, resterà qui a vivere nel Caos. Chi cambierà, sarà liberato, e vivrà su un mondo nuovo . La società odierna, è una società dove le persone sentono gli altri dentro, sentono che l'altro è una propria espressione. La legge dello Specchio, qui regna sovrana, altrimenti non potrei interagire con nessuno se non sono  convinto che l'altro è una parte di me e sta facendo vedere solo me stesso. Nel momento che queste convinzioni diventano certezze interiori, divento Invulnerabile, ma al momento del Cambio d' Era, il corpo Mentale deve abituarsi a lasciar andare, spurgare quello che ha accumulato nella vita terrena, fino a quel momento, e soffrirà. Non servirà reprimere il dolore, quello ci sarà sempre, bisognerà solo farlo uscire da dentro di noi con tutte le altre convinzioni. Seguite sempre il Rigore o Presenza, e la Misericordia o Compassione, essere presenti e percepire il tutt' UNO e  AMARE. I Miti erediteranno la terra, se il pianeta cambia devo cambiare anch'io. La fine del ciclo Precessionale, è come un portale, si apre una possibilità, e chi riesce a cogliere questa opportunità, vivrà in un altra vibrazione fuori dallo Spazio/Tempo, e contribuirà alla nascita  di  una nuova civiltà Spirituale. Ora tocca a voi, la riflessione è aperta, pensate e meditate, ricordate comunque che le mie parole non sono ne “ legge” ne vogliono sostituire nessun pensiero o credenza religiosa. Sono solo parole che vogliono indicarvi un percorso di riflessione, farvi ragionare con la vostra testa, questo è il mio obbiettivo.

Un caro saluto a tutti, e buona Riflessione.


CLAUDIO

Nessun commento: